REALTA' VIRTUALE:

MODULO 1 - EDITING di PRIMO LIVELLO


Fondato sul metodo sperimentale, il laboratorio esperienziale si basa sul costante contatto con la tecnologia indagata.

Oogni incontro prevede una parte teorica ed una di editing, lo scopo: è quello di permettere agli iscritti di creare volta per volta gli elementi di un personale asset con cui generare il proprio mondo virtuale.

I successivi moduli saranno focalizzati su argomenti specifici come: l'ottimizzazione dei file 3D, l'enfatizzazione dei mondi virtuali, le tecniche cinematografiche applicate alla realtà virtuale, la regia e usability degli ambienti vr, il virtuale applicato all'intrattenimento, all'architettura, alla psicoterapia, all'editoria, alle installazioni museali e alla pubblicità.


MODULO 1

A - LA PRIMA VOLTA NON SI SCORDA MAI - GIORNATA DI IMMERSIONE

-simulazione ambientale (le emozioni e il senso delle dimensioni)

-simulazione con teleporto (i metodi di navigazione)

-simulazione playback (il forward & rewind)

-simulazione in ambienti reali (la scansione 3D fissa e mobile)

-simulazione in telepresenza (la condivisione dei mondi virtuali)


B - DAI FILI AI GESTI LIBERI NELL'ARIA, MONTIAMO IL SIMULATORE VR

-installiamo e tariamo correttamente la postazione virtuale

-immersione virtuale del giorno (tiro con l'arco, box o altro sport che coinvolga i gesti delle mani)

-cenni sui disturbi da immersione virtuale (come non torturare clienti e amici)

-introduzione al concetto di editor, asset e motore grafico (i principali software del corso)

-teoria della percezione: come funzionano i sensi e come si ingannano (esperimenti in classe)

-storia della realtà virtuale ed evoluzione delle periferiche (dalle armature medievali alla realtà aumentata)

-analisi tecnica delle periferiche (concept, mercato e prototipi)

-alla scoperta di Leap motion (L.m. nelle presentazioni multimediali aziendali, nella musica e come data-gloves, i guanti virtuali)


C - LO SMARTPHONE COME STRUMENTO CREATIVO E COME SCANNER 3D

-immersione virtuale del giorno (dipingere in realtà virtuale)

-estetica della realtà virtuale (la prospettiva di Leonardo, la tecnica

degli impressionisti, il foro stenopeico, Mondrian, immagini e

inquadrature cinematografiche e televisive)

-estetica e funzionalità delle stereocoppie (fotografia stereoscopica,

video stereoscopici, realtime stereoscopico, ologrammi, monitor

olografici)

-come immortalare texture, suoni e idee

-creare contenuti tridimensionali sfruttando il telefono cellulare con camera mono (foto3d, video 3d, scanner3d)

-postproduzione digitale (grafica raster, grafica vettoriale)

-analisi delle funzioni di base dei programmi di grafica (livelli, effetti di base, algoritmi di resize, selezioni e canale alpha)


D - LA GIORNATA DEI SUONI

-immersione virtuale del giorno (suonare in realtà virtuale)

-analisi delle frequenze e delle onde

-fondamenti di diffusione (mono, stereo, dolby, olofonia e vr-surround)

-strumenti di creazione (sintesi analogica e digitale, campionamento, sintesi vocale)

-tecniche di registrazione (dalla stanza anecoica al microfono del computer con fazzoletti di carta)

-tecniche di missaggio e montaggio lineare (la coesistenza nel panorama acustico di musica, effetti e voci)

-creare un ambiente sonoro tridimensionale


E -  SOFTWARE 3D - ARCHITETTURA E VR NON IMMERSIVO

-immersione virtuale del giorno (Anteprima di Agartha, vr firmato dal docente)

-acqua, ombre e altro (Direct X e Open GL nei browser vr)

-creiamo i modelli 3d destinati al nostro asset (modellare oggetti elementari, spalmare texture, animare piccoli oggetti ed esportare)

-creiamo il nostro primo ambiente (importare, creare l'ambiente, navigare ed esportare video) 


F - SOFTWARE 3D - REALTA' VIRTUALE IMMERSIVA

-creiamo l'enviroment

-importiamo il nostro asset

-diamo le regole fisiche agli oggetti (blueprint)

-immersione virtuale del giorno (entrare nel primo mondo personale)

-navighiamo, interagiamo e divertiamoci nella nostra prima creazione di realtà virtuale immersiva

-riflessioni, breve presentazione dei moduli futuri, raccolta delle valutazioni sul corso da parte degli iscritti, conclusioni.



FILMOGRAFIA:

King Kong versione 1933

Il mondo dei robot

Il tagliaerbe (The Lawnmower Man)

Johnny Mnemonic

Il tredicesimo piano (The Thirteenth Floor)

Virtuality (Virtuosity)

10.000 a.c. (10.000 b.c.)

Moon - versione 2009

Il senso della vita (Monty Python's The Meaning of Life)

Sarebbe opportuno completare la visione nell'ordine di successione della lista e prima del terzo incontro.

Figure importanti su cui documentarsi prima dell'inizio degli incontri: Nikola Tesla, William Gibson, Jaron Lanier.



MODALITA' SUGGERITA:

 Il corso è progettato per 1 incontro settimanale di 5/6 ore, intervallate da brek. Durante gli incontri la didattica sarà trattata con slide in 3dvr, Win compatibili e downloadabili, tale scelta è volta ad aumentare la percezione di alcune potenzialità della tecnologia in oggetto.


Dotazione singola necessaria: computer, smartphone, capiente unità di memoria, cuffie stereo, carta, penna e matita, una fascia di cotone o spugna da sportivi.

Dotazione consigliata: connessione veloce, visore vr per smartphone (è sufficiente a basso costo).


Dotazione di base dell'aula: internet, videoproiettore o monitor di grandi dimensioni, 1 pc VR Ready*, 1 HTC VIVE

Dotazione ottimale dell'aula: internet veloce, impianto surround 5.1 (anche di bassa potenza) orientato verso il video, un pc VR Ready ad elevate prestazioni**.

 

* alcune formule di risparmio offerte da Msi oppure HTC

**processore i-7, scheda video GTX 970 o superiore, 8 GB RAM o superiore, HD stato solido, HD 7200rpm, piastra madre affidabile(asus), cabinet molto ben ventilato.